PULIZIE DI PRIMAVERA E NON: PULIZIA ENERGETICA DELLA CASA

COME RIPULIRE ENERGETICAMENTE LA PROPRIA CASA SOTTO L’INFLUSSO DELLA LUNA

COSA VUOL DIRE “PULIZIA ENERGETICA DELLA CASA”?

 Sappiamo tutti come pulire fisicamente la nostra casa: armati di disinfettanti e detersivi chimici o naturali, con una cadenza che varia da persona a persona, ripuliamo gli ambienti più o meno profondamente.

La transizione da una stagione all’altra, che comporta necessariamente uno svuotamento degli armadi per rimpinzarli nuovamente con i vestiti adatti alla stagione che sta per giungere, ci sprona sicuramente a rimboccarci le maniche e a ripulire bene ogni angolo della casa. Ma quando pensiamo alle GRANDI PULIZIE, pensiamo a quelle di PRIMAVERA, probabilmente perché da piccoli abbiamo sempre sentito i nostri genitori o nonni parlare delle “pulizie di primavera” come se fosse un evento epico e, a dirla tutta, avevano ragione!! (leggi QUI l’articolo sul significato purificatore della primavera)

Ma ripulire fisicamente la propria casa, ahimé non basta: se non ogni settimana, ma almeno una volta al mese, la casa dovrebbe essere ripulita energeticamente, ovvero purificare gli spazi da tutti quei “residui” psichici e emotivi che si annidano in ogni angolo, in alcune stanze più di altre.

Leggi anche DETOX DI PRIMAVERA: RIMEDI AYURVEDICI
PRIMAVERA: PURIFICARSI CON LO YOGA

QUALI SONO LE STANZE IN CUI LE ENERGIE “TOSSICHE” SI ANNIDANO PIÙ IN PROFONDITÀ?

Non c’è una risposta specifica a questa domanda, in quanto la stanza più “sporca” energeticamente varia da persona a persona, ma di per certo si tratta della stanza in cui probabilmente passate più tempo, dove si litiga con il partner o al telefono con un famigliare, un collega di lavoro ecc..

Quella stanza sarà sicuramente oberata di energie negative che, con il passare dei giorni, indeboliscono il corpo e la mente.

Con lo spopolamento dello smart working poi, le nostre case sono diventate anche il nostro ufficio, la nostra palestra, la nostra sala riunione ecc.. non più uno spazio intimo, bensì un ambiente saturo di energie contrastanti.

QUAL È IL MOMENTO PIÙ PROPIZIO PER FARE LA PULIZIA ENERGETICA?

Ci sono tantissimi momenti adatti alla pulizia sottile della casa, il primo consiglio è quello di farlo ogniqualvolta sentiate ce ne sia bisogno!!

Per esempio dopo un litigio o dopo un momento di stress/ansia, tuttavia ci sono momenti più propizi di altri. Vediamo insieme quali!

DURANTE LA FASE DI LUNA CALANTE

L’energia che emana la luna calante, è un’energia che tende all’abbandono, al lasciare andare tutto ciò che è superfluo, quindi una pulizia energetica svolta durante la fase di Luna Calante sarà più profonda e duratura.
(leggi QUI l’articolo sulla luna calante)

QUANDO CAMBIANO LE STAGIONI

Ad ogni solstizio e ad ogni equinozio è bene rinnovare l’energia della casa, far scivolare via l’energia stagnante della vecchia stagione, per permettere all’energia della nuova stagione di fluire liberamente. Se il giorno specifico del solstizio o dell’equinozio cadono durante la fase di Luna Crescente o Piena, il nostro consiglio è quello di aspettare la fase di Luna Calante per procedere con la pulizia energetica.

PULIZIA ENERGETICA DELLA CASA: COME SI FA?

DI COSA HAI BISOGNO

  • UNA O PIÙ CONFEZIONI DI SALE GROSSO (il numero di confezioni varia a seconda della grandezza della casa)
  • UN BASTONCINO DI PALO SANTO
  • SMUDGE DI SALVIA BIANCA
  • UNA CANDELA BIANCA
  • OLIO ESSENZIALE (consigliati lavanda, tea tree, limone, eucalipto, bergamotto)
  • PIETRE E CRISTALLI (opzionale) come: Shungite, tormalina nera, ametista, cianite nera, calcite, onice nera)

    PRIMA DI TUTTO…PULIZIA DELLA CASA!

Prima di procedere con la pulizia energetica, è necessario pulire fisicamente e profondamente ogni ambiente e quando giunge il momento di passare lo straccio, si potrebbe dissolvere un cucchiaio di sale grosso nell’acqua che si usa per pulire il pavimento.

Quando ci si appresta alla “normale” pulizia della casa, prima di procedere con quella energetica, sarebbe bene svolgere le solite pulizie con una specifica intenzione, portando quindi più consapevolezza al lavoro sottile che si sta per svolgere.

La tradizione yoga pone l’accento sull’importanza di formulare una giusta INTENZIONE prima di dello svolgimento di qualsiasi pratica, dalla più banale alla più complessa, poiché l’energia sprigionata da quell’intenzione si materializzerà in AZIONE.

Una buona intenzione consona con la pulizia della casa, potrebbe essere un’affermazione come “CREO SPAZIO (nella mia casa, come nella vita), AFFINCHÉ QUALCOSA DI NUOVO POSSA CRESCERE E PROSPERARE”.

Durante la normale pulizia, è consigliabile fare una selezione degli oggetti/vestiti che non si usano più, per permettergli di iniziare un’altra vita altrove (donazioni, riciclo ecc..), creando spazio visivo e mentale nella nostra casa! Quindi liberati di quel vecchio soprammobile, di quell’inutile souvenir o di quel vestito che non metti mai. CREA SPAZIO.

pulizia profonda della casa

N.B. Porta attenzione agli oggetti che adornano la tua casa, poiché anch’essi emanano una specifica qualità energetica che ha un impatto positivo o negativo sull’energia complessiva della casa. La tradizione yoga chiama l’energia che possiede ogni oggetto pratyaya, ovvero i contenuti psichici degli oggetti . Per comprendere meglio l’influenza che pratyaya esercita su di noi, citiamo un commento di Marco Ferrini ad un verso della Bhagavadgita: “Dall’antica scienza vedica sappiamo che da ogni aggregato di materia, da ogni oggetto, emanano come delle onde, sottili fasci di energia psichica (pratyaya), che attraggono e condizionano la mente di chi vi si concentri, fino ad avvilupparla, obbligando l’individuo a muoversi secondo comportamenti automatici, coatti, che diventano la sua apparente natura.”

Dopo aver pulito tutta la casa, si può procedere con la pulizia più importante, quella ENERGETICA!

DA QUALE STANZA INIZIARE

Affinché la pulizia energetica sia profonda ed estremamente efficace, si consiglia di iniziare dalla stanza più lontana dalla porta di ingresso.

FUMIGAZIONE

Una volta scelta la stanza, apri la finestra, permetti all’aria di circolare e accendi lo smudge di salvia bianca.

Partendo proprio dal punto in cui si trova la finestra, inizia a muoverti lungo il perimetro della stanza.

Continua a ripetere l’intenzione che hai formulato e visualizza le energie negative che fluiscono leggere fuori dalla finestra. Passa più volte la salvia negli angoli, che sono i punti in cui l’energia tende a stagnarsi e a “marcire”.

N.B. se la stanza è cieca, inizia il giro dalla porta.

salvia bianca per purificare la casa

SALE GROSSO

Il sale grosso è conosciuto per avere delle incredibili proprietà purificatrici e non solo: il sale grosso assorbe le energie negative dell’ambiente in cui viene esposto! Perciò è molto importante comprare una confezione di sale grosso sigillata e aprirla proprio in occasione della pulizia energetica, in modo da essere sicuri che i granelli di sale non siano già “contaminati”.

Riempi diverse ciotole (non troppo grandi e non troppo piccole) con il sale grosso e posizionale in tutti gli angoli della stanza che è appena stata fumigata. Una volta aver “riempito” tutti gli angoli, procedi con la stanza successiva.

N.B. Lasciare le ciotole di sale per 24h, dopodiché buttare il sale nel WC o un corso d’acqua.

sale grosso per purificare gli ambienti

LA PORTA D’INGRESSO

Una volta aver passato la salvia bianca e aver posizionato le ciotole di sale in ogni stanza fino a raggiungere all’ingresso della casa, è necessario riservare un trattamento speciale proprio alla porta d’ingresso, che ricopre un ruolo fondamentale sulla qualità energetica della casa.

Purtroppo non viene mai presa in considerazione, ma la porta d’ingresso è un vero e proprio passaggio tra il mondo esterno e la nostra intimità, la nostra casa, il luogo nel quale siamo più fragili, indifesi ma anche sicuri e sereni. E questo vero e proprio “portale” deve essere onorato attraverso una pulizia specifica.

  • Sciogli quindi un cucchiaio di sale grosso in una ciotola d’acqua
  • Aggiungi 2 gocce di olio essenziale a scelta
  • Immergi uno straccio (pulito) nella ciotola, strizzalo bene e inizia a pulire la porta sia dentro che fuori
  • Dopo aver pulito la porta, passa la salvia bianca lungo il perimetro interno ed esterno della porta.
porta di ingresso

PALO SANTO

Il palo santo, legno sacro originario del Sud America, è conosciuto globalmente per le sue proprietà terapeutiche e protettive. Viene infatti bruciato da tempo immemorabile per la purificazione degli ambienti, dello spirito e come guarigione energetica.

  • Accendi un bastoncino di palo santo e comincia a fare il giro della casa, iniziando sempre dalla stanza più lontana dalla porta principale.
  • Permetti al fumo intenso emanato dal Palo Santo di ripulire energeticamente ogni stanza
  • Continua a recitare la tua intenzione
palo santo per purificare gli ambienti

ELEVA LE VIBRAZIONI

Durante (o anche dopo) la pulizia, cerca di mantenere alta la vibrazione della casa, mettendo della musica particolare (a 432 Hz per esempio) o mettendo un mantra. Il mantra che consigliamo noi è OM GAM GANAPATAYE NAMAHA, mantra “distruttore di ostacoli”.

CRISTALLI (FACOLTATIVO)

Le pietre e i cristalli vengono usati fin dall’antichità per veicolare una certa qualità energetica, come “scudo energetico” o a scopo terapeutico.

Ebbene, i cristalli possono anche essere usati per la pulizia energetica della casa, ma bisogna scegliere il cristallo giusto tra: shungite, tormalina nera, ametista, cianite nera, calcite, onice nera (e altri cristalli) che ripuliscono, proteggono o assorbono le energie negative della casa.

  • Posizionare uno o più cristalli negli angoli della casa
cristalli per purificare la casa

ARIEGGIARE BENE GLI SPAZI

  • Lascia le finestre aperte per tutta la durata della pulizia energetica (se è inverno e fa troppo freddo apri le finestre prima di iniziare la pulizia e dopo averla conclusa).
  • Permetti all’aria pulita di insinuarsi in ogni angolo della casa, tieni anche le porte degli armadi aperte
arieggiare la casa

CANDELA BIANCA

Accendi una candela bianca in ogni stanza, invocando il potere trasformatore e purificatore del FUOCO.

candela bianca per purificare la casa

DOCCIA

Dopo aver spento le candele, fai una doccia accurata, permettendo all’acqua di “lavare” via tutti i residui di energie negative che si sono annidati nel corpo fisico.

OLIO ESSENZIALE (facoltativo)

Finita la pulizia energetica, se si desidera si può mettere qualche goccia di olio essenziale a piacere in un diffusore (consigliamo lavanda, tea tree, limone, eucalipto, bergamotto).

olio essenziale di lavanda per la casa

CAMPANA TIBETANA (facoltativo)

Se possiedi una campana tibetana, terminata la pulizia, prenditi qualche minuto per diffondere il dolce suono prodotto dalla campana in tutta la casa e visualizza le vibrazioni della campana pervadere tutti gli ambienti.

campane tibetane

Effettuare una pulizia energetica della casa, è come rigenerarsi e germogliare ogni volta,

quindi BUONA FIORITURA!!!


Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano